foto scuola materna (12)

Presentazione

Il progetto nasce dall’esigenza di ampliare l’offerta formativa della scuola, aderendo al Progetto Regionale della Lombardia che prevede l’attivazione  di sezioni  che accolgono  i bambini dai 24 ai 36 mesi, con l’obiettivo di favorire la continuità del percorso formativo e di far fronte alla domanda di servizio educativo per i bambini al di sotto dei 3 anni. La scuola dell’infanzia vede oggi sempre più riconosciuto il suo carattere educativo …..”si configura ormai come il primo grado del sistema scolastico”. 

 

Gli spazi sono costituiti da:  

  • due sezioni
  • spazio-spogliatoio
  • servizi igienici
  • giardino esterno

Le sezioni saranno  per i bambini un ambiente facilitante e propositivo. 

Facilitante sia dal punto di vista fisico che affettivo, studiato in modo che il bambino si possa muovere al suo interno con disinvoltura. Attraverso gli oggetti, le insegnanti e l’ambiente stesso il bambino avrà modo di instaurare nuove relazioni. 

Propositivo perché sarà in grado di offrire diversi stimoli: percettivi, sensoriali rappresentativi, espressivi e sociali. Lo spazio sarà progettato in maniera da consentire al bambino di orientarsi e di aumentare così la sua autonomia. Nelle sezioni sono presenti: l’angolo morbido, l’angolo del gioco simbolico e l’angolo delle attività motorie e angolo lettura.

Adiacente alle sezioni è presente un giardino esterno usato durante la bella stagione e  strutturato con giochi fissi e mobili per permettere la diversificazione dei momenti ricreativi.

La sezione dispone di un proprio servizio igienico: ad ogni bambino verranno assegnati due appendini per le salviette e un ripiano  del casellario per la sacca del cambio personale.

Il bagno, oltre ad essere utilizzato nelle routine, diventa luogo di nuove esperienze attraverso l’acqua, elemento che da sempre attrae i bambini e ricopre un ruolo importante durante il loro  sviluppo.

Gli obiettivi

La finalità del servizio è di offrire ai bambini un luogo dove crescere sereni socializzando e sviluppando le loro potenzialità cognitive, affettive e sociali.

L’obiettivo principale nei primi mesi sarà  innanzitutto quello di favorire  un buon ambientamento e in seguito si punterà allo sviluppo delle capacità socio-affettive e relazionali con atteggiamenti di rispetto e di disponibilità .

Obiettivi successivi saranno:

  • Instaurare una buona relazione con l’altro, con  il gruppo e con  l’ambiente.
  •  Acquisire una corretta identificazione di sé stesso, una buona autonomia con l’obiettivo di avere una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, per affrontare l’ingresso alla scuola dell’infanzia  con sicurezza.
  • Consolidare e sviluppare le capacità linguistiche per rendere i bambini autosufficienti a livello verbale e senso-motorio.
  • Valorizzare le doti e le capacità di ogni singolo bambino come soggetto attivo per sviluppare e arricchire la sua individualità e i suoi ritmi di crescita, rafforzando così la sua IDENTITA’, la sua AUTONOMIA e le sue COMPETENZE 

Verrà curata in particolare l’acquisizione dell’autonomia, finalità generale che si concretizza in diversi obiettivi specifici: 

  • l’autonomia nel gioco libero e/o guidato in piccoli gruppi
  • l’autonomia nel momento del pasto: durante il pranzo i bambini saranno educati  a mangiare con le posate e a bere con il bicchiere in modo corretto, esprimendo i loro  gusti.
  • L’autosufficienza nella cura del corpo (lavarsi le mani,la bocca, vestirsi, svestirsi, ecc); l’igiene personale verrà vissuta come momento di crescita e di maturazione.
  •  La  sicurezza nelle relazioni con i coetanei e con gli adulti.
  • La conquista di fiducia nelle proprie potenzialità.

Verrà favorito il raggiungimento del controllo sfinterico

Il progetto educativo

E’ redatto dalle educatrici e dalla coordinatrice e verrà sviluppato nell’arco dell’anno scolastico. Saranno presenti: 

  • attività sensoriali e tattili  di travasi e di manipolazione con vari tipi di materiali (acqua, farina gialla,sabbia, pasta alimentare  e granaglie ) per favorire la manualità e le capacità percettive del bambino
  • esperienze  motorie con il corpo, inteso come strumento di conoscenza  e comunicazione per favorire il coordinamento e sollecitare l’esplorazione.
  • laboratori di cucina, grazie ai quali i bambini impareranno a conoscere, utilizzare  e poi degustare i cibi preparati da loro stessi.
  • giochi simbolici come simulazione delle azioni reali e quotidiane.
  • Letture e drammatizzazioni di fiabe e racconti e momenti di conversazione guidata ; importanti per  educare all’ascolto e all’uso appropriato del linguaggio per esprimere bisogni e desideri o emozioni.

La programmazione didattica viene elaborata tenendo conto delle competenze e degli interessi  dei bambini.

foto scuola materna (12)

7.00 - 8.15:

Servizio di anticipo ( su richiesta) in sezione

8.15 - 9.00:

accoglienza in sezione e gioco libero

9.00 - 10.00:

riordino, utilizzo dei bagni, canzoncine e spuntino

10.00 - 11.00:

attività

11.00 - 11.30:

momento di igiene personale e cambio pannolino

11.30 - 12.15:

pranzo

12.15 - 12.30:

momenti di igiene personale

12.30 - 13.00:

gioco libero

13.00:

I uscita e II ingresso a richiesta

13.00 - 15.10:

Riposo

15.10 - 15.30:

Bagno

15.30 - 15.45:

II uscita (letture di libricini, canzoncine ecc. in attesa dei genitori)

15.45 - 18.00:

servizio di posticipo ( su richiesta) in sezione

Sezione primavera

Scopri cosa fanno i tuoi bimbi nella sezione primavera